//
stai leggendo...
Informazione

Cancer Bloggers

Lo ammetto, non sapevo esistessero i/le cancer bloggers.

Voi magari vi chiederete pure di cosa sto parlando, ve lo spiego!

Un cancer blogger è una persona che ha deciso di tenere un blog, aggiornato con una certa frequenza tra l’altro, sul cancro.

Cancro, tumore, linfoma…chiamatelo come vi pare.

Un cancer blogger scrive della sua lotta al cancro presente o passata, racconta a suo modo tutto il mondo che si cela dietro questa malattia: dalle cure, alle conseguenze fisiche passando per gli stati d’animo.

Fortunatamente non ho dovuto affrontare il cancro di persona però ho visto i miei due nonni fuggire troppo presto a causa di questa malattia. Non ero ancora adolescente quando è morto il primo nonno e lo ero appena diventata alla morte del secondo. Non capivo assolutamente niente di parole come “chemioterapia”, “radioterapia”, “metastasi” e tutti i termini che si sentono se hai a che fare con questo mondo.

Non capivo, certo, ma non mi veniva spiegato mica niente! I miei genitori cercavano di dirmi il meno possibile per non farmi spaventare però le vedevo le crisi epilettiche scatenate dalla metastasi nel cervello del primo nonno che se n’è andato, come vedevo bene lo sguardo spaventato del mio papà. E vedevo pure gli occhi lucidi dell’altro nonno….e di mia mamma.

Sono cose che per 10 anni buoni mi sono portata dentro, un po’ anche arrabbiata con i miei che non mi avevano raccontato tutto. Per carità, l’hanno fatto in buona, buonissima fede ma io sono curiosa! Voglio sapere!

Meno di un anno fa il destino ha voluto che avessi a che fare con un blog che parlava di cancro. E’ di una ragazza che parla della sua lotta al cancro con un piglio ironico ma consapevole…perchè solo chi conosce profondamente il male con cui sta lottando può fare quel tipo di ironia che ti fa scappare una risata tra il racconto di una chemio e quello di una trasfusione.

Ho letto tutti i post arretrati di quel blog e non nascondo di essermi sentita male mentalmente e fisicamente mentre divoravo le pagine piene di racconti e informazioni utili.

Ho capito cos’hanno passato i miei nonni. Ho capito cos’è la chemioterapia (non sapevo neanche che venisse fatta tramite flebo, non sapevo che non tutte fanno perdere i capelli, ignoravo ogni singola conseguenza fisica della terapia e molte altre cose che non vi sto a scrivere) e mi sono sentita…come dire…sciocca perchè non sapevo quanto stava male mio nonno paterno.

Mi sono istruita anche sulla radioterapia (che fece il nonno materno) e anche lì il mio stato d’animo ha rischiato il collasso.

Il mio ragazzo m’ha chiesto perchè l’ho letto….beh ho letto quel meraviglioso blog perchè BISOGNA SAPERE!

Quando comprerò le prossime “arance della salute” sarò ancora più felice nel sapere che la ricerca va aiutata davvero perchè le cure sperimentali sono in continuo sviluppo e vanno sostentate con quante più donazioni possibili!

Quando donerò la prossima sacca di sangue o di piastine o di plasma mi sentirò ancora più al settimo cielo perchè so che aiuto persone stupende che stanno combattendo contro un male più grande di loro e che magari senza le mie piastrine devono rimandare la loro seduta di chemio.

Questo per dire a chi leggerà che se abbiamo la fortuna di essere sani dobbiamo contribuire alla lotta contro il cancro.

Questo mi hanno insegnato i cancer bloggers: LA CONDIVISIONE E’ LA CURA MIGLIORE!

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Cancer Bloggers

  1. post interessante

    Pubblicato da Wally Wirebaugh | 19 luglio 2011, 10:22 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: