//
stai leggendo...
Attualità in Italia

In difesa di un papà.

Succedono cose che noi non crediamo possibili. Succedono cose che ci fanno pensare molto. Accade che l’unico modo per rincuorarsi sia ripetersi “Per fortuna non è successo a me”.

La piccola Elena Petrizzi se n’è andata a causa di una circostanza che molti di noi considerano assurda ma che, io ve lo assicuro, così assurda non è.

Elena è stata dimenticata nella macchina dal papà che la doveva portare all’asilo prima di incominciare la sua giornata come professore all’università.

All’uomo è arrivato qualsiasi segno, divino e non, per ricordargli che la sua piccola era in macchina sotto il sole cocente: ha ricevuto una chiamata della moglie a metà mattina dove si dice si siano accordati sugli impegni pomeridiani, è dovuto ritornare in macchina a prendere dei fogli e quando, alle 13, ha ripreso in mano il pick-up per tornare a casa ha sentito dei rumori ma subito non s’è accorto che era Elena in preda alla disidratazione.

I soccorsi ci sono stati, la situazione sembrava migliorare…poi i reni hanno ceduto ed è stata la fine.

Ora mi chiedo come possa qualcuno pensare che il papà di Elena l’abbia fatto apposta. Come può la gente mettersi a fare la morale ad un uomo che dovrà fare i conti con la sua coscienza per sempre? C’è qualcuno che ha commentato la disperazione di questo padre dicendo “E’ quello che si merita!”.

MA SIETE PAZZI??

Avete costretto una madre a cui è appena mancata una figlia di 22 mesi e che fra 1 mese ne darà alla luce un’altra a fare un comunicato (in tv) dove diceva che suo marito è un padre adorabile, esemplare e presente.

Vi rendete conto del male che si può fare con un semplice commento idiota dettato dalla nostra piccola quanto inutile moralità? Avete provato a mettervi nei panni di questa famiglia? Vorreste essere nei panni di questo papà che sta impazzendo senza il suo angelo e che sa che tutto è partito da un suo errore?

Io no. E voi che sparate tutte ‘ste cazzate a cuor leggero, beh, sciacquatevi la bocca va.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: